1 2 3 4 5 6
Le fave triestine




Le fave dei morti sono dei dolcetti tipici della zona di Trieste e di Gorizia, l'ingrediente principale è la mandorla.
Vengono consumate nel periodo dei morti, non possono mancare nelle nostre case.
Passiamo pure alla ricetta, con queste dosi avrete circa 60 fave triestine.
 
Ingredienti per 60 fave
gr.150 farina di mandorle
gr.150 zucchero semolato
1 albume
1 bustina di vanillina
1 fialetta di rum
1 cucchiaio scarso di cacao amaro
1 cucchiaino di alchermes
una puntina di colorante rosso per alimenti
 
Procedimento
 
Se non trovate la farina di mandorle frullate le mandorle pelate molto finemente.
Mettete la farina in una ciotola.
Nel frullatore mescolate l'albume con lo zucchero, montatelo leggermente.
Aggiungete la farina di mandorle, il rum, la vanillina.
Dividete l'impasto in tre ciotoline e lasciatele riposare almeno per un'ora a temperatura ambiente.
Una ciotolina lasceremo l'impasto così com'è di color bianco. In un'altra aggiungiamo il cacao e mescoliamo bene e formate una palla, se l'impasto lo sentite troppo appiccicoso sporcatevi le mani con un pò di farina 00.
Nell'ultima ciotola aggiungete il colorante e il cucchiaino di alchermes.
Ecco qui i tre impasti pronti per essere utilizzati, fate riposare ancora mezzora.
Prendiamo un impasto e lavoriamolo come l'impasto dei gnocchi facendo due cilindri, spolverizzate la spianatoia con un pò di zucchero semolato.
Ora tagliate come quando fate gli gnocchi.
Ora arrotondateli con le mani sporche di zucchero.
Poneteli nella placca del forno sopra alla carta forno, teneteli distanti perchè si gonfieranno un pochino.
Per finire al centro schiacciateli con il dito un pò.
Infornateli a 140 gradi per 12/13 minuti e sfornateli subito.
Fateli riposare e poi metteteli in una busta di nylon così si conserveranno per molti giorni .
Potete prepararle tranquillamente in questi giorni così potete gustarle nel periodo dei morti come vuole la tradizione.
E' molto importante preservare le nostre tradizioni e passarle ai nostri figli, altrimenti tutto questo andrà perso.